Seleziona una pagina

Come creare valore sociale condiviso nell’epoca della disintermediazione e del digitale? Come ripensare il ruolo del Terzo Settore nell’epoca dell’Intelligenza Artificiale, dei Big Data e delle piattaforme? Domande potentissime queste che interrogano attivisti, organizzazioni e policy maker e che non consentono risposte univoche e definite, ma che si declinano di volta in volta alla luce delle condizioni di contesto, delle risorse delle organizzazioni e della specificità dei bisogni. In assenza di una teoria generale che inquadri il fenomeno e ci restituisca una prospettiva di senso univoca, tante cose più o meno importanti si muovono: esperienze che provano a ibridare modelli, che mettono al centro l’impatto sociale (altra parola chiave del contemporaneo), che piegano le tecnologie alle istanze territoriali o di particolari comunità. Esperienze e pratiche che fanno intravedere pattern inediti e linee di tendenza costruite su alcuni building blocks ben definiti: protagonismo degli utenti, un utilizzo marcato del digitale per abbattere le asimmetrie informative, un ruolo dell’organizzazione in qualità di infrastruttura abilitante invece che di semplice service provider.

Tutti elementi che troviamo in GGG (Growth Gaming Gang), il gruppo di lavoro nato all’interno di Next Capodarco, il laboratorio di innovazione che la cooperativa sociale integrata Capodarco ha promosso di concerto con ULIS, che sta seguendo un percorso di accelerazione presso l’incubatore di Merck a Darmstad. Un percorso iniziato lo scorso novembre all’interno dell’Hackathon Merck for Health dove l’idea progettuale di GGG, una piattaforma digitale e un meccanismo di gaming che incentivino l’assunzione del farmaco per il deficit dell’ormone della crescita, ha attirato le attenzioni della multinazionale statunitense, che vi ha intravisto una proposta di valore coerente con il proprio modello di business e che ha così deciso di sostenerne il consolidamento. Un percorso articolato in diversi appuntamenti e che il prossimo 6 giugno ne avrà un altro importantissimo: la presentazione ufficiale di GGG al Merck Startup Day alla presenza di investitori, stakeholder e venture capitalist di tutto il mondo.

Immagine realizzata da Marco Vigelini

Un traguardo significativo, forse insperato, che apre scenari interessantissimi per la cooperativa Capodarco sia in termini di posizionamento sia in termini di nuove relazioni e opportunità. E che dimostra, soprattutto, come il Terzo Settore o l’economia sociale possano ritagliarsi un protagonismo autonomo anche nel mondo della IV Rivoluzione Industriale e non limitarsi ad un ruolo di “contenimento” delle esternalità negative del Capitale (come troppo spesso è stato e purtroppo ancora è). La partita di GGG è appena iniziata. Ne vedremo delle belle!